Durante il periodo di Natale, in Basilicata si realizzano numerose ricette legate alla tradizione lucana natalizia.
Oggi vogliamo proporvi due ricette di dolci tipiche del Natale Lucano.

 

“Le Crespule”

Le crespule o crespelle sono dei dolci fritti a base di farina e uova.

Si realizzano qualche giorno prima di Natale per poterle degustare nei giorni di festa. Si conservano molto bene e possono essere mangiate anche dopo 4-5 giorni.

Non esiste una ricetta unica ma ogni paese e ogni famiglia segue la ricetta tramandata da generazione in generazione.

Noi vi proponiamo questa:

Ingredienti:

  • 1 kg di farina
  • 5 uova
  • 125 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 20 ml di vino bianco

 

Procedimento:

Su una spianatoia, disporre la farina a forma di fontana e aggiungere le uova, il pizzico di sale e mescolare.

Aggiungere il burro e il vino e lavorare l’impasto fino ad ottenere una consistenza liscia e morbida.

Dividere l’impasto in diverse parti e iniziare a stendere la sfoglia fino ad ottenere una striscia molto sottile.

Con una rotellina dentata, tagliare la sfoglia in tante piccole strisce (circa 3 cm x 20 cm).

Pizzicare la striscia con pollice e indice, ogni 2-3 cm, e avvolgere la striscia a spirale.

Dopo aver formato tutte le “crespule”, friggerle in abbondante olio di semi fino a quando raggiungeranno una bella doratura.

Far scolare l’olio in eccesso su carta assorbente e decorare con zucchero a velo o miele.

 

 

I bucc’nott

I “bucc’nott” o calzoncelli sono dei dolci a base di sfoglia ripieni di castagnaccio, la famosa crema a base di castagne.

Ingredienti:

  • 1200 gr di farina
  • 6 uova
  • 1 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Castagnaccio q.b. per il ripieno

 

Procedimento:

Su una spianatoia, disporre la farina a forma di fontana e aggiungere le uova, il pizzico di sale e mescolare.

Aggiungere l’olio e il vino e lavorare l’impasto fino ad ottenere una consistenza liscia e morbida.

Stendere la sfoglia fino ad ottenere una striscia lunga e sottile.

Disporre sulla sfoglia tante palline di castagnaccio (un cucchiaino circa) ben distanziate tra loro.

Richiudere la sfoglia e tagliare con una rotellina dentata o con l’utensile per ravioli.

Formare così i “bucc’nott”, come se fossero dei ravioli, facendo attenzione a non far uscire fuori il ripieno.

Friggere i “bucc’nott” in abbondante olio di semi, scolare su carta assorbente e decorare con zucchero a velo.

 

 

Potete gustare i dolci natalizi della tradizione lucana insieme ai vostri cari, accompagnandoli con un bicchiere di Sempre Freddo!

Non sapete cos’è il Sempre Freddo?

Cliccate qui https://www.terredibasilicata.com/product/sempre-freddo/